Istituto Comprensivo Statale "E. Curiel" - Paullo (MI)

Archivi

Inclusivamente

All’interno del nostro modello scolastico si sono consolidate pratiche di lavoro laboratoriali che sono entrate a far parte in maniera sistematica dell’offerta formativa.
L’obiettivo trasversale di questo progetto è l’implementazione del livello di benessere collettivo, promotore di processi di apprendimento facilitati e di competenze relazionali acquisite attraverso l’esperienza.
Le proposte laboratoriali negli anni si sono arricchite, fino ad arrivare ad essere parte integrante dell’orario scolastico; alcune di esse vengono sviluppate all’interno della classe, altre vedono la partecipazione degli alunni per inter-classi e si svolgono in palestra, nelle aule di laboratorio, in biblioteca e anche negli spazi esterni ed extrascolastici. La “dodicesima materia”, ovvero la relazione, restituisce una dimensione all’apprendimento che trova posto all’interno delle competenze fondamentali per la crescita emotiva di ogni singolo ragazzo.
I laboratori proposti e condivisi in Rete con la Dirigente scolastica, gli insegnanti di classe e di sostegno, gli educatori AIAS , si articolano per aree di intervento:
  •  Area degli apprendimenti – l’apprendimento metacognitivo attraverso gli strumenti delle mappe concettuali, della didattica interattiva e degli strumenti specifici per i disturbi dell’apprendimento;
  • Area delle relazioni sociali – saper essere; attraverso strumenti quali la narrazione, il racconto per emozioni, strumenti di conoscenza e vicinanza alle emozioni individuali e di gruppo;
  • Area della comunicazione – la pragmatica della comunicazione che pone l’accento sull’obiettivo comunicativo e traduce la linguistica in strumento che soddisfa gli scopi comunicativi, sostenendone le competenze anche attraverso l’ausilio della LIS, CAA etc;
  • Area delle abilità – saper fare; attraverso la costruzione di modelli esperienziali personali che supportino la costruzione di identità competenti;
  • Area motivazionale e di rinforzo – investimento sul futuro e sul Progetto di vita, che diviene personale e pone al centro ogni singolo ragazzo.

• Promuovere l’educazione all’altruismo, al rispetto, al dialogo, alla comprensione, alla solidarietà, alla cooperazione, all’amicizia, all’uguaglianza, alla pace verso tutte le persone e tutte le culture.
• Sviluppare la consapevolezza della diversità come “valore” da vivere e da condividere.
• Promuovere la formazione della persona nel rispetto della propria individualità.
• Promuovere lo sviluppo di abilità sociali che consentano l’interazione con l’altro.
• Promuovere l’inclusione sociale e scolastica degli alunni con bisogni educativi speciali.
• Migliorare il livello di autonomia degli alunni.
• Migliorare la motivazione all’apprendimento. • Recuperare e consolidare le abilità di comunicazione.
• Promuovere, negli alunni, l’acquisizione di una maggiore consapevolezza di sé, per aumentare l’autostima e instaurare un adeguato rapporto con il gruppo dei pari e con gli adulti.
• Recuperare e potenziare le abilità nei vari ambiti.
• Favorire i processi di attenzione e di concentrazione.
Ulteriori informazioni e documenti nella pagina dedicata al Gruppo di Lavoro per l’Inclusione (GLI)
Referente: Alfredo Della Monica