Istituto Comprensivo Statale "E. Curiel" - Paullo (MI)

Archivi

Scuola che Promuove la Salute (SPS)

L’Istituto ha aderito al progetto promosso da ATS “Scuola che promuove la salute” (SPS) https://www.scuolapromuovesalute.it/) in coerenza con le finalità formative del PTOF.

La scuola che promuove salute si fonda su principi di   democrazia, equità, sostenibilità ed inclusione, su un approccio globale rispetto alla salute e sistemico rispetto alla scuola.  Coinvolge tutto il contesto scolastico nel suo insieme: sul piano didattico, ambientale-organizzativo, relazionale, così che benessere e salute diventino reale “esperienza” nella vita della comunità scolastica.

La salute, quindi non è un contenuto tematico, ma un aspetto che influenza significativamente il successo formativo, nell’ambito di una completa dimensione di benessere.

La SPS è fondata sulla partecipazione attiva di tutte le sue componenti e sullo   sviluppo   di   politiche   scolastiche   orientate   alla   salute, in   un   ambiente   sano (spazi, rumore, clima…), con   un   clima   sereno, relazioni   interpersonali   positive (alunni-   insegnanti-personale   non   docente-  genitori), sulla   qualità   degli   interventi   educativi   e   sullo   sviluppo   delle competenze dei ragazzi e degli adulti, in rete con la comunità.

La scuola che promuove salute adotta un approccio globale che si articola in quattro ambiti di intervento strategici:

  • sviluppare le competenze individuali;
  • qualificare l’ambiente sociale;
  • migliorare l’ambiente strutturale ed organizzativo;
  • rafforzare la collaborazione comunitaria.

L’Istituto persegue le finalità del progetto SPS attraverso specifici progetti di arricchimento dell’offerta formativa che vengono attuati in tutti gli ordini di scuola e che concorrono in maniera sinergica al benessere psicofisico di ciascun individuo.

Rientrano nell’ambito della SPS i seguenti progetti:

  • PROGETTI SPORTIVI
  • PROGETTO 5R: Risparmio, Riduco, Riuso, Riciclo, Recupero
  • AMBIENTE E TERRITORIO
  • PROGETTO SICUREZZA
  • PROGETTO ED. STRADALE
  • PROGETTO DI PREVENZIONE DEL BULLISMO E DEL CYBERBULLISMO
  • PROGETTO CITTADINANZA E LEGALITA’
  • PROGETTO FIDAS: per gli alunni delle classi quarte della scuola primaria e seconde della scuola secondaria di primo grado.
  • PROGETTO “CROCE BIANCA, PER UNA CULTURA DEL SOCCORSO” rivolto a tutte le classi 5e della scuola primaria, e tutte le classi della scuola secondaria di primo grado di Paullo e Tribiano e attuato in collaborazione con i volontari della Croce Bianca.
  • PROGETTI E ATTIVITÀ DI PROMOZIONE DEL MOVIMENTO
  • PIEDIBUS (da attivare da parte degli Enti Locali)
  • INTERVALLO ALL’ARIA APERTA – 1,2,3…stella”: che coinvolge tutti gli alunni delle classi terze della scuola primaria per incentivare l ‘utilizzo del cortile scolastico per giochi di movimento. Tutti gli alunni della scuola secondaria di primo grado possono usufruire degli spazi esterni scolastici per svolgere attività fisica all’aria aperta durante l’intervallo. Gli alunni che frequentano il tempo lungo hanno la stessa opportunità anche durante l’ora di mensa
  • PROGETTI E ATTIVITÀ DI EDUCAZIONE ALIMENTARE – Merenda Sana: gli alunni della scuola secondaria di primo grado per due giorni settimanali, martedì e giovedì, devono portare almeno una porzione di frutta o verdura da consumare all’intervallo.
  • ORGANIZZAZIONE MENSA: gli alunni della scuola secondaria di primo grado aiutano, a turno, nel riordinare il locale della mensa scolastica.

Obiettivi formativi e competenze attese

  • promuovere buone pratiche e rinforzare quelle esistenti;
  • attuare e facilitare stili di vita salutari;
  • costruire e consolidare senso di responsabilità;
  • produrre cambiamenti positivi nella scuola che definiscano una cultura della salute e del benessere, e renderli pratiche consolidate;
  • sostenere i messaggi del percorso curricolare sulla salute, inquadrandoli nel più generale contesto della scuola;
  • promuovere la sostenibilità delle attività sulla salute considerando il benessere come parte integrante delle pratiche e delle procedure all’interno della comunità scolastica;
  • costruire condizioni favorevoli per formare cittadini attivi e competenti.

Referente: Cristina Locatelli